domenica 2 dicembre 2012

TI PIACE IL CAFFE' , E IL SEMIFREDDO ?

Un facilissimo (quanto buonissimo, fidati) semifreddo al caffè.

Mezzo litro di panna da montare (meglio se è panna Granarolo, in alternativa panna Sole)
2 cucchiai da minestra colmi di Nescafè Classic, che non sia Gran Aroma
5 cucchiai colmi di zucchero
1/2 bustina di vanillina (non è indispensabile)
qualche chicco di caffè tostato e frantumato (neppure questo è indispensabile).
cacao in polvere  sparso sopra togliendo dal frigo (solo se piace, ma se ne può fare benissimo a meno)

In pratica potrai usare soltanto tre cose: panna, Nescafè e zucchero, andrà benissimo anche così.

In un recipiente adeguato a contenerli, metti insieme tutti gli ingredienti e monta con sbattitore elettrico.
Hai già  finito, basta mettere nel freezer.

Per montare la panna, meglio usare un recipiente metallico vuoto e freddo, tenuto un po in frigo.
Non eccedere con lo sbattitore dopo aver raggiunto la consistenza "panna montata", potrebbe smontarsi tutto.
Per congelarlo usare contenitori rettangolari monouso in alluminio da plum kake. Quando è ben rappreso, 4 o 5 ore, capovolgerlo su un supporto (anche un piatto) tagliare il fianco del contenitore con le forbici da sotto a sopra (magari in 2 punti opposti), estrarre il contenitore che verrà via facilmente. Avrà una bella forma.

La soluzione più semplice è usare bicchierini monodose di plastica, quelli da caffè; oppure bicchieri per i più golosi.

Per guarnire: cacao amaro in polvere setacciato con un colino.

Oppure: qualche chicco di caffè tostato e frantumato messo sopra.

O ancora: chicchi di caffè tostato ricoperti di cioccolato fondente (venduti nei supermercati), da aggiungere prima di mettere nel freezer (penso che sia il completamento migliore).



Pasta con cozze pesto pomodorini e porcini.







Basta leggere gli ingredienti e già viene l'acquolina.
E' una una vera specialità, un tripudio di sapori.

Ingredienti per tre persone:
Un Kg. di cozze o anche più.
Una busta da 30gr. di porcini secchi (ottimi quelli di Euro Spin).
Una vaschetta di pesto pronto (va bene Buitoni), meglio se è fresco e lo fate voi.
Una ventina di pomodorini di Pachino.
Vino bianco, va bene il Castellino, per cucinare io uso quello.
Mezzo Kg. di pappardelle o paccheri, tagliatelle, spaghetti ecc. un po meno se sono all'uovo (la pasta all'uovo rende di più).
Olio evo, aglio rosso, basilico, sale e pepe nero macinato.

Stufate i pomodorini in forno a 200 gradi dentro una piccola teglia, a secco, finchè non si colorano un po' (attenti a non bruciarli).
Fate aprire le cozze dentro una pentola con coperchio, comprate cozze già pulite con l'apposita macchina, appena si raffreddano un poco sgusciatele.
Mettete a bagno per qualche minuto in acqua i porcini secchi , dentro una tazza piena a metà.
Dentro una padella grande, con 5 cucchiai di olio extravergine d'oliva, mettete 2 spicchi d'aglio e fatelo imbiondire, togliete l'aglio ed aggiungete i pomodorini, le cozze sgusciate, circa metà del pesto (tutto è un po' troppo), i porcini con 1/3 dell'acqua di ammollo (avendo cura di buttare il resto che contiene sicuramente un po' di terra), aggiungete 2 dita di vino, un po' di pepe, aggiustate di sale e cuocete per 30 secondi.
Scolate la pasta molto al dente, prima di spegnere aggiungete 6 cucchiai di acqua di cottura nella padella col condimento. Scolate le pappardelle ed aggiungetele nella padella col condimento, a fuoco vivo cuocete per circa 1 minuto mescolando delicatamente.

Una dritta, che poi è uno dei tanti segreti di ogni cuoco vero!
Aggiungete sempre un po' d'acqua di cottura della pasta assieme ad una spolveratina di farina nella padella di qualunque condimento, fate raguttare a fuoco vivo mescolando con dolcezza; l'importante che la pasta sia molto al dente, tanto finirà di cuocere in padella dove prenderà meglio il sapore del condimento.
Per questa ricetta, lasciate dentro la padella col condimento alcune cozze col guscio, serviranno ad abbellire il piatto.